Home » archivio »

Ritornare a l’Aquila mille giorni dopo il sisma e rallegrarsi della distanza

 

Pubblichiamo la prefazione inedita di Roberto Ciccarelli al libro Sismografie. Ritornare a L’Aquila mille giorni dopo il sisma. Il testo raccoglie una versione ampliata dei contributi apparsi sul blog lavoroculturale.org in un focus dedicato a L’Aquila post terremoto. Un intreccio di contributi realizzati da autori e autrici con diverse formazioni che si sono occupati o si stanno occupando quotidianamente di studiare, ricercare e interrogare le contraddizioni emerse dalle pratiche di ricostruzione della città abruzzese.

Sismografie. Ritornare a L’Aquila mille giorni dopo il sisma (Microcosmi)
a cura di Fabio Carnelli, Orlando Paris, Francesco Tommasi, Edizioni Effigi, Arcidosso 2012, pp. 119, 12 euro.

Prefazione

Rallegrarsi della distanza

“Filosofi fuorviati che gridate tutto è bene, accorrete, contemplate queste orribili rovine”. Nella requisitoria alla quale Voltaire sottopose la disarmata teologia filosofica del suo tempo davanti al terremoto che colpì Lisbona il 1 novembre 1755 c’è un trasalimento: “che razza di triste gioco d’azzardo è la vita umana? Che diranno i predicatori, soprattutto se il palazzo dell’Inquisizione è rimasto in piedi? – scrisse nel Poème sur le désastre de Lisbonne – Mi compiaccio che almeno i reverendi padri sono stati schiacciati come tutti gli altri”. “Elementi, animali, umani, tutto è in guerra/ Bisogna confessarlo, il male è sulla terra”. L’ordine razionale della natura, travolto come quel filosofo credente nel Dio platonico “eterno geometra”, sprofondò nell’abisso dell’assurdo. Furono, forse, centomila i morti di quella catastrofe. La filosofia, che al tempo ricopriva il ruolo che oggi viene riconosciuto agli “esperti” dei terremoti (geologi, professionisti del commento televisivo, Protezione Civile, imprenditori e speculatori di ogni tipo), non poteva offrire alcuna risposta. Così come oggi i “saperi esperti” non possono consolare le vittime della catastrofe, né riempire il vuoto di senso che ha lasciato

Leggi il testo intero: Rallegrarsi della distanza [pdf 77kb]

 







Ritornare a l’Aquila mille giorni dopo il sisma e rallegrarsi della distanza  

Related Posts

  • No Related Posts


 
 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

 
 

Leave a Comment